Esclusivo e accattivante, un 60 metri di ultima generazione

J’Ade, il capolavoro di CRN

foto ufficio stampa

J’Ade, il più grande yacht mai costruito dalla CRN di Ancona (Gruppo Ferretti) – l’ultimo nato in casa e settima nave da 60 metri per il cantiere – continua a svelare dettagli di puro fascino. Ecco finalmente il video sul garage allagabile. Linea aggressiva ed accattivante, scafo in acciaio color warm grey a contrasto con la sovrastruttura bianca in alluminio. Scafo numero 125 del cantiere, lunghezza pari a 58,2 metri e un baglio massimo di 10,2 metri. Si sviluppa su quattro ponti, e accoglie dieci ospiti, in quattro cabine più la suite armatoriale.

Tre le caratteristiche più importanti da sottolineare:
– il balcony nella suite armatoriale
– il beach club con il portellone di poppa che si apre e si trasforma in una grande spiaggia a pelo d’acqua, l’esclusivo garage allagabile – primo su uno yacht CRN – integrato nella zona lounge del beach club. Questo sistema rende immediato e semplice l’ingresso e l’uscita del tender – un Riva Iseo di 8 metri – senza dover effettuare l’alaggio con la gru.
– l’albero retrattile in carbonio che ospita le luci di navigazione. Struttura presente su tutti i grandi yacht e normalmente fissa, a bordo di J’Ade – grazie ad un particolare dispositivo – l’albero si può ritrarre quando la nave è in ormeggio, liberando il campo visivo e facendo risaltare maggiormente la bellezza del design esterno.

foto ufficio stampa

MEGAYACHT DI LUSSO – Il sundeck poi ospita il solarium e un’area wellness (al coperto a centro barca) che si apre sulla jacuzzi all’esterno mentre nella zona di poppa lo spazio si trasforma all’occorrenza in  pista di atterraggio touch-and-go per l’elicottero. Il living dell’upper deck accoglie due funzioni differenti: la zona lounge e una zona dining sulla sinistra, con un grande tavolo che ospita quattordici commensali. A pruavia la lobby principale con ascensore in cristallo, che permette di collegare tutti i ponti e più avanti ancora si trova la plancia di comando e la cabina del comandante. L’armatore ha pensato ad un’area dedicata alla musica, nel main deck, che ospita un pianoforte bianco a mezza coda Yamaha e un’area living per l’ascolto che ha uno spazio “bar” dedicato. La suite armatoriale è a tutto baglio sempre sul main deck. Nel lower deck troviamo l’area riservata agli ospiti con quattro cabine vip. Tutto il decor di quest’area è realizzato con tessuti Loro Piana. L’essenza principale è rovere sbiancato con i dettagli in pelle marrone scuro.

foto ufficio stampa

La nave raggiunge una velocità massima di 16 nodi e ad una velocità di crociera di 14 nodi. Il progetto porta la firma dello Studio Zuccon International Project in collaborazione con l’ufficio tecnico di CRN, per il progetto navale, e in collaborazione con il Centro Stile di CRN, per gli interni. In linea con le più moderne tecnologie il sistema audio/video e di domotica – quindi la regolazione di tende, luci e climatizzazione – è realizzato da CRN in collaborazione con Videoworks, ed è controllato attraverso dispositivi iPad e iPadMini.

 

Claudia Ferrauto

LA SCHEDA
Lunghezza: 58,2 m
Larghezza: 10,2 m
Motori: MTU 12 V 4000 M 63 1500 kW @1800 rpm
Velocità max: 14 nodi
Persone: 10 ospiti + 13 equipaggio
Prezzo: trattativa riservata


lesclusivo-garage-allagabile-di-jade54363
14692

Leggi anche
Project Alba: 50 metri di meraviglie
Ferretti: battesimo estivo per il nuovo CL108
CRN scommette con Paszkowski
Il battesimo di Azzam
Azimut Grande 95 RPH, doppio premio
Il motoscafo Invictus 280GT




?>