Thailandia: da Koh Chang a Koh Samui

Destinazione “Costa Gioiello”

ufficio stampa

ufficio stampa

Volendo evitare il monsone estivo che in questo periodo va a fare compagnia al Mar di Andaman, due mete che in Thailandia meritano una considerazione e quindi un bel viaggio sono le isole di Koh Chang e Koh Samui.
La prima fa parte della provincia più orientale del Paese terra delle orchidee e non soltanto, Trat, contraddistinta da molte spiagge e isole tropicali che le hanno fatto meritare il nome di “Costa Gioiello”. La seconda è l’isola più a sud del Golfo della Thailandia. Ovviamente resort e alberghi di prestigio non mancano, ma sono affiancati anche da tesori naturali di rara bellezza.

ufficio stampa

ufficio stampa

KOH CHANG: L’ISOLA ELEFANTE – È la seconda per estensione e tra le più intatte ed antiche del paese, con una giungla lussureggiante, tramonti infuocati e baie da cartolina. Ma forse la principale caratteristica di Koh Chang è quella di avere la forma di un gigantesco elefante (“chang” in thailandese) sdraiato nell’acqua. La spiaggia più bella, di sabbia bianca, è quella di Haat Sai Khao con un fondale che gradualmente si alza verso il largo. Dal mare alle colline non mancano percorsi di trekking con anche la vicina costa di Khlong Phlu mentre sul versante opposto dell’isola si trovano le Than Ma Yom, consigliate però a sportivi ed esperti.

ufficio stampa

ufficio stampa

10 COSA DA FARE A KOH SAMUI – Un piccolo paradiso nell’isola più meridionale del golfo thailandese, colorata da foreste tropicali, spiagge dorate e palme da cocco. Tra un resort esclusivo, un giro in barca e un cocktail rinfrescante ecco un decalogo di cose da fare. 1) Visitare l’Angthong National Park: un arcipelago di 42 isole protetto da una catena di montagne calcaree con molte cascate, una fitta giungla e mangrovie. 2) Le formazioni rocciose Grandfather & Grandmother Rocks (Hin Ta e Hin Yai) sulla spiaggia di Lamai. 3) Namuang Safari alla scoperta dell’isola a dorso di un elefante. 4) Samui Acquarium e Tiger Zoo: dalle tartarughe alla tigre reale del Bengala. 5) Il Chaweng Thai Boxing Stadium dove si sfidano i più famosi lottatori. 6) Kho Tao & Koh Nang Yuan: diving nella più bella barriera corallina della Thailandia. 7) Jungle Coaster: montagne russe per brividi assicurati. 8) Quad Bike: avventure in bici nella foresta pluviale. 9) Il grande Buddah: nota come Wat Phrai Yai, la statua di 12 metri costruita nel 1972, una delle maggiori attrazioni dell’isola. 10) Corsi di cucina: con lo chef Adisak per scoprire sapori e trucchi di questa parte di mondo.

foto ufficio stampa

foto ufficio stampa

VOLARE IN THAILANDIA – Per raggiungere la Thailandia, tra i vettori internazionali – ma unico con voli diretti dall’Italia: 8 in totale, 4 da Roma e 4 da Milano – si può scegliere la Thai Airways (articolo e fotogallery) che proprio in queste settimane ha lanciato numerose attività promozionali nonché nuovi aerei con allestimenti e servizi all’avanguardia.

F.I.


Leggi anche
La Kidman in volo con Etihad Airways
Mare paradisiaco e chef stellati
Nuove destinazioni per il 2015: Dallas
Relax a 5 stelle con la nonna chef
Il fascino tropicale dell'Amari Vogue
Camera con vista sulla Costa Smeralda




?>